Galleria Verdesi

gli Artisti


Giampaolo Talani


Giampaolo Talani è nato a San Vincenzo (LI) nel 1955. Dopo il Liceo Artistico a Lucca e a Firenze, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze.
Nel corso dei suoi studi sperimenta tutte le tecniche classiche dell’arte per poi aderire alla pittura, dedicandosi anche alla tecnica dell’affresco di cui è uno dei massimi conoscitori contemporanei. Talani si è successivamente affermato come autore di opere in bronzo nelle quali disloca tridimensionalmente le sue icone figurative ampiamente esplorate in pittura: il marinaio, il partente, l’uomo che attraversa il mare, il cercatore di pesci, la donna.
Negli anni giovanili realizza il grande ciclo di dipinti a fresco nella chiesa di San Vincenzo a cui seguono altri lavori importanti. Infatti nel suo curriculum compaiono fin dagli anni ’80-’90 importanti personali sia in Italia che all’estero e significative esposizioni, spesso antologiche, in sedi pubbliche. Tuttavia al di là della committenza privata e della sua personale ricerca artistica e poetica, va sottolineata  l’importanza della creazione di opere di indiscusso e condiviso impatto emotivo, collocate a diretto contatto con le persone in spazi pubblici di grande frequentazione – per citarne alcuni: l’affresco collocato dal 2006 nella stazione ferroviaria di Santa Maria Novella a Firenze, opera che si inserisce perfettamente nell’architettura del grande architetto Michelucci; due busti di Garibaldi commissionati all’artista in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, uno collocato al Quirinale e l’altro al Senato della Repubblica a Palazzo Madama; il bronzo dal titolo “Partenza”, alto 4 metri collocato a Berlino in Washington Platz dal gennaio 2015; il bronzo di 2,5 metri “Fiorenza” realizzato alla fine del 2016, dedicato a Firenze e a tutte le donne che, dopo una sosta di oltre 3 mesi in Palazzo Vecchio è visibile in Piazza San Jacopino a Firenze … -.
Nel 2015 è stato pubblicato il primo volume dell’Archivio Generale.